Dieci giorni di curiosità infinità. Dall'Eternità a qui.

0
Dieci giorni di curiosità infinità. Dall'Eternità a qui.
di Redazione

In attesa di leggere il suo contributo per la rubrica "Racconti" di Bcomeblog, diamo la parola a Gianluigi Ricuperati e alla sua dieci giorni di "curiosità infinita".

 

Inaugurato il 19 giugno a Torino nel Museo dell'Automobile con una serata di apertura dedicata alla musica elettronica con la performance del musicista Kode9, l'edizione 2012 del Festival culturale e contemporaneo Giorno per giorno, assume con la curatela di Ricuperati, una "vocazione transdisciplinare". A sottolinearlo è già il titolo, Dall'eternità a qui, ispirato al saggio dell'astrofisico Sean Carroll, sulla dinamica dell'entropia, sull'origine e la fine dell'universo, sui viaggi nel tempo. In questa terza edizione, promossa dalla Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea CRT nell'ambito di ContemporaryArt Torino Piemonte e coordinato da Artissima, scienza, letteratura, arti visive "dialogano furiosamente, selvaggiamente" tra loro, come afferma lo stesso Ricuperati in una video intervista di presentazione dell'evento.


Una veste rinnovata che invita la contemporaneità ad un confronto aperto su angolazioni culturali diverse, unite da una comune vitalità dinamica. Incontri aperti al pubblico, seminari, workshop mettono in relazione architettura, astronomia, musica, letteratura, fisica, matematica e design. Un'interdisciplinarietà necessaria ed innovatrice che si esplica anche nella scelta delle sedi per gli incontri: oltre al Museo dell'Automobile che ha ospitato il grande evento di apertura, gli eventi si svolgono negli spazi del Castello di Rivoli, del PAV, della GAM, del Museo del Cinema, della Fondazione Sandretto e della Fondazione Merz, del Circolo dei Lettori e dell'Accademia delle Scienze, dove si concluderanno il 30 giugno, con i nomi di Hans Ulrich Obrist, Piero Gilardi, Dimitar Sasselov , Taryn Simon e l'inaspettata presenza di Gillo Dorfles, questi dieci giorni di curiosità infinita.

Degno di nota, inoltre, il progetto iconografico di ricerca in 120 immagini realizzato da Silvia Rubini, Mnemosyne,"che rende ancora meno netto il divario tra l'irrazionalità dell'arte e la logica scientifica".
 
http://www.giornopergiorno.org/2012/gallery_en.php

"Giorno per Giorno è stato curato come un vero e proprio romanzo, fatto anche di idee oltre che di persone, storie, immagini e percorsi. Nella compenetrazione totale dei linguaggi e dei saperi, tutta la curiosità si soddisfa in modo strutturato e profondo, ma anche meravigliato e istantaneo, come in certe soluzioni chimiche per le bevande. L'evento è la prova che si può fare un'operazione di alta qualità coinvolgendo tutti gli attori significativi del territorio e abbattendo le barriere disciplinari, provando a divertire il pubblico senza volgarizzare l'offerta."
-Gianluigi Ricuperati-

commenti

ci sono 0 commenti per questa news

Scrivi

I commenti offensivi verranno automaticamente rimossi
Il testo del tuo
commento
Nome / nickname
Indirizzo email
( non verrà pubblicato )
Il tuo sito