vtsitalia.eu

0
vtsitalia.eu
di Marianna Frattarelli

Fino a poco tempo fa per chi cercava materiale sulla Visual Thinking Strategies approdava al sito ufficiale vtshome.org dove intorno alla domanda
Whats_going_on 
è stratificata ogni genere di informazione su questo tipo di pratica, che ricordiamo si basa sull'osservazione dell'opera d'arte (leggi qui).

Con l'arrivo in Italia di questo metodo didattico, grazie a un team di operatori VTS coordinato dalla dott.ssa Vincenza Ferrara, abbiamo anche un sito italiano dove seguire l'attività del gruppo e dove scoprire che è in corso un importante progetto con le scuole per la formazione di docenti-facilitatori in grado di avviare una discussione su immagini d’arte o documenti con le proprie scolaresche, seguendo le tre domande:

Cosa vedi?
Cosa prova quello che hai visto?
Cosa altro vedi? 

Credits photo: MAP Museo Agro Pontino

Patner di questa esperienza sono alcuni musei - tutti romani tranne il MAP Museo Agro Pontino, vedi alla pagina MUSEI PARTECIPANTI - che hanno dato la loro disponibilità ad accogliere le scuole per sperimentare il metodo. La VTS, infatti, è stata sviluppata negli Stati Uniti dove è sia un programma di studi per le scuole che un metodo di discussione utilizzato da molti musei. Ma il rapporto musei-scuole non deve indurre in errore credendo che la VTS sia unicamente finalizzata all'alfabetizzazione visiva dei giovanissimi. 

Credits photo: MAP Museo Agro Pontino
 
La Visual Thinking Strategies è stata applicata per la prima volta in un corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’università di Harvard nell’anno accademico 2003-2004 in partnership con il museo di belle arti di Boston. L’arte, mediante le attività di osservazione, analisi, confronto e discussione date dalla VTS, consente allo studente di medicina di acquisire un metodo da applicare anche nell’attività clinica, migliorando le competenze nell’esame obiettivo del paziente, implementando le capacità di problem solving e pensiero critico, abituandosi al lavoro di gruppo, coltivando l’empatia verso il paziente e il rispetto dell’altro.


Durante l’Anno accademico 2014-2015 la VTS è stata sperimentata per la prima volta in Italia in un corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.

Credits photo: MAP Museo Agro Pontino

 

 

commenti

ci sono 0 commenti per questa news

Scrivi

I commenti offensivi verranno automaticamente rimossi
Il testo del tuo
commento
Nome / nickname
Indirizzo email
( non verrà pubblicato )
Il tuo sito